Il viaggio

ARRIVO A CHRISTCHURCH (CHC)
Si arriva a Christchurch, Nuova Zelanda, dopo un lungo viaggio che, tra volo e soste, dura
ca. 30 ore. Superata la Dogana, un incaricato dell’Ufficio ENEA a CHC accoglierà i partecipanti
e provvederà alla loro sistemazione in albergo. Qui verrà loro consegnato l’equipaggiamento
antartico, che ogni ricevente dovrà verificare.
Seguirà un briefing presso l’Ufficio ENEA, in preparazione alla partenza per l’Antartide.

MAPPA_Come arrivare

Dal diario di un partecipante: Cairns_il_viaggio

 

PARTENZA DA CHC
La data di partenza da CHC per l’Antartide (McMurdo Station o Stazione Mario Zucchelli)
potrebbe subire variazioni a causa di imprevisti indipendenti dalla organizzazione della Spedizione.
Il trasferimento in aereo può durare da 4 a 9 ore, secondo le condizioni climatiche e
il tipo di aereo. I partecipanti dovranno presentarsi al punto di imbarco dell’Antarctic Center
indossando l’abbigliamento antartico. Le regole del check-in sono le stesse previste per i
passeggeri comuni. Si consiglia di non superare i 20 kg di bagaglio. I viveri di viaggio vengono
forniti in volo.

 

ARRIVO IN ANTARTIDE
McMurdo Station: dopo l’atterraggio non intralciare le operazioni, non allontanarsi dal
gruppo e attenersi alle istruzioni impartite.

Mario Zucchelli Station (MZS): l’aereo atterra su una pista di ghiaccio (marino). I partecipanti,
dopo l’atterraggio, dovranno attenersi alle indicazioni fornite dal personale responsabile
per non intralciare le operazioni in atto sulla pista. Personale addetto provvederà al
trasporto dei partecipanti presso i locali della Base dove saranno assegnate le camere (da
4 posti ognuna). Il partecipante provvederà, su indicazione del personale addetto, al ritiro
del proprio bagaglio personale c/o il magazzino della Base. Il personale in transito verrà
alloggiato nell’edificio “Transiti”, limitrofo al Corpo Principale della Base.

C-130 atterato sulla pista di ghiaccio marino di MZS

Fonte: Vademecum del partecipante (ANT 2017/02)